Fiat: bene avvio produzione a Grugliasco, garantire piena occupazione

imgresL’avvio della produzione di vetture Maserati nello stabilimento Fiat di Grugliasco, è senz’altro una buona notizia. Dopo anni di inattività riprende la produzione e l’occupazione per 500 lavoratori e si consolida una fascia di produzione di alta gamma nel polo automobilistico torinese. Adesso si tratta di compiere ulteriori passi nella giusta direzione. In primo luogo, va messa a regime la produzione per consentire l’assorbimento degli altri 500 lavoratori per il momento esclusi; in secondo luogo, è necessario che l’azienda chiarisca al più presto, dopo le prime soluzioni che riguardano oltre che Grugliasco anche Melfi e Pomigliano, che cosa intende fare per quanto riguarda lo stabilimento di Mirafiori. Al Pd sta a cuore il destino del settore automobilistico e del suo indotto in Italia. Per questo è necessario che l’azienda fornisca al più presto un quadro necessario del suo impegno nel nostro paese per quanto riguarda l’assetto degli stabilimenti, i modelli di automobile ed i livelli di occupazione. Riteniamo che i settori produttivi strategici debbano essere sostenuti con adeguate politiche industriali capaci di stimolare l’innovazione del prodotto e del processo produttivo, al fine di conseguire i massimi livelli di qualità.

Annunci

9 Risposte

  1. speriamo però che questo non infici la produzione i modena…cosa che qui emilia si sta ventilando…

  2. ………………………………………….questa notte ho sognato che il pd aveva vinto le elezioni insieme a vendola, e insieme ad ingroia hanno la maggioranza sia alla camera che al senato !…………..ho sognato che bersani è diventato presìdente del consiglio,ingroia ministro della giustizia,di pietro ministro infrastrutture,damiano ministro del lavoro,mentre la finocchiaro è andata a fare la bidella insieme la gelmini ! la bindi collocata in un istituto di suore insieme a letta e gli altri democristiani.Ho sognato che la magistratura ha abbonato le pene al “kaimano” quelle passate e future però ha spedito “la mummia cinese”all estero senza possibilità di rientro in Italia…pena la galera!…..ho sognato che il presidente della repubblica è stato eletto prodi..mentre fini e casini sono andati in pensione con una buona liquidazione,ma obbligati a stare lontani da montecitorio !..renzi fara ancora il sindaco di firenze e farsi vedere ogni tanto nella sede del pd a roma……ma dovrà dire solo cose di sinistra e non come ha fatto sempre……alfano castigato a fare l usciere di montecitorio,mentre lupi ritornerà segretario di comunione liberazione di segrate……la russa ,gasparri e cicchitto espulsi dal parlamento,riapriranno la sede del msi nel centro di roma intitolata ad almirante……mentre cosentino e l altro mafioso siciliano che ha corrotto il kaimano,sono finiti in galera ! La fornero,considerate le sue incapacita di intendere e di volere è finita in una casa di cura,e destituita dalle sue funzioni di docente all universita ! nel frattempo nel primo consiglio dei ministri,è stata cancellata di sana pianta “la riforma delle pensioni” e ripristinata la vecchia legge da subito, 1 febbraio 2013,cancellati anche gli articoli 8 e 18 del lavoro e ripristinata la legge precedente!…tutte lepersone rimaste senza un qualsiasi reddito sopra i 18 anni avranno dallo stato un assegno di sopravvivenza di almeno 600 euro mensili. . cancellata l imu per la 1 casa……e messa una patrimoniale ai piu ricchi…..le pensioni non dovranno superare i 5.000 euro almese……..il mio risveglio purtroppo….la mattina seguente è stato di grande delusione……….purtroppo…………………un saluto claudio….

  3. ……………………………….il sogno continua…………saluti…claudio…..

  4. …………………………..sono veramente allibito dalle dichiarazioni di salvini, che con una faccia tosta a dir poco spuderata,si presenta in tv a dirci che loro, i leghisti,ci danno lezioni di politica,di etica, di onestà,quando loro insieme al kaimano hanno governato questo paese con una maggioranza bulgara per anni, e sappiamo quello che hanno combinato ! dopo aver sperperato nei palazzi romani,e ripulito il pirellone con formigoni e soci….cosa dobbiamo ancora imparare da loro….che il padre eterno è morto dal freddo….ma per favore……….salvini vatti a nascondere !………saluti claudio

  5. Se alla FIAT tutto va bene, si vede che la ricetta Monti, con la riforma del lavoro, quella sulle pensioni, l’articolo 8 e tutto il resto, ha funzionato, no? Onorevole Damiano?
    Perciò perché perdere tempo a votare Bersani, quando c’è la possibilità di votare Monti in persona?

    Al PD non diamogli il voto al Senato: diamolo a RC! Al limite anche Grillo… al limite al limite, anche alla Lega, ma non al PD!

  6. ECCOVI SERVITI MOLTI DI VOI SOSTENITORI DEL M5S…E DI GRILLO…
    NELLE RIGHE IN FONDO, GRILLO E’ QUELLO CHE PROPONE SULLE PENSIONI…. LASCIO A VOI I COMMENTI…

    Nessuno deve restare indietro. L’Italia deve essere, prima di ogni altra cosa, una comunità. In una comunità, tra i valori più importanti vi è il senso di solidarietà. Il cittadino deve essere il centro della politica. La sua stella polare. Va garantita a tutti una vita dignitosa e, se possibile, la felicità. Il primo articolo della nostra Costituzione dovrebbe esprimere il diritto alla felicità. Ognuno vale uno quando contribuisce al benessere comune. Lavoriamo per pagare le tasse. Il nostro tempo, la nostra vita vengono trasformati in capitoli di spesa delle Finanziarie. Ebbene, questi soldi, nostri soldi, devono essere utilizzati cambiando radicalmente le priorità. La salute, la scuola, le pensioni, la protezione sociale, l’ambiente, il recupero del tempo per vivere, queste sono le priorità. Non gli armamenti, le grandi opere pubbliche inutili come la Tav o l’Expo o la Gronda, le missioni di guerra in Afghanistan o i finanziamenti a partiti e giornali, alle banche, le pensioni d’oro. Bisogna riavvolgere il nastro, ritornare a un senso di umanità, con una pensione a 60 anni, con la cancellazione della legge sugli esodati, con il ripristino dei soldi sottratti alla scuola e alla sanità.

    CAPITO SECONDO GRILLO A 60 ANNI DI ETA’ SI DEVE AVERE LA PENSIONE ?
    MA CHE CAZZO DICE !!!
    UN PRECOCE CHE COMINCIA A 14-15 ANNI DI ETA’ A LAVORARE MA QUANTO CAZZO DEVE LAVORARE 45-46 ANNI DI CONTRIBUZIONE ?
    BISOGNA RIPRISTINARE I 40 ANNI SECCHI DI CONTRUBZIONE SENZA SE E SENZA MA !!!
    MI SEMBRA CHE TUTTI COMPRESO GRILLO ( CHE PREDICA BENE MA RAZZOLA MALE ) E’ BEN BENE ALLINEATO A MONTI/FORNERO…
    RAGAZZI QUESTI TUTTI QUANTI HANNO FATTO MURO SULLE PENSIONI E SARA’ DURISSIMO PER CHI L’HA SUBITA RIUSCIRE A SFANGARLA !!!
    GRILLO VAVVANCULO PURE TU !!!

  7. @ giulio, scusa, non mi voglio difendere Grillo perché, grosso modo, lo conosco per quello che si sente in giro, però… ma è pensabile che un Grillo, che propone i 60 anni per aver diritto alla pensione, contro i 62, 63, 65, 67, 70 di Monti (perché la prospettiva Monti e company è quella di arrivare, e presto ai 70 anni!), poi, con questa proposta, intenderebbe far lavorare 44 anni chi dovesse aver iniziato a 14?
    Di preciso, a dire il vero, non lo so, proprio perché Grillo, per così dire, “non lo frequento”, ma mi sembrerebbe una bestialità!
    Sarei più propenso a credere che il 60 proposti da Grillo vadano considerati come controproposta dei 62, 63, 65, 67, 70 di Monti e soci, e che semplicemente manchi quel dato al quale fai riferimento, ovvero, ad esempio, aver diritto alla pensione con 40 di contributi a prescindere dall’età anagrafica. Comunque, se non erro, già adesso, per chi andrà in pensione intorno al 2015, 2016, 2017, di anni di contributi mi pare, secondo Monti e company, ne occorrano oltre i 43!

    Quanto a chi si chiede come venga calcolato il contributivo, la solfa è sempre la stessa: tutto è relativo! Il contributivo viene calcolato prendendo l’intera contribuzione previdenziale (il 33% del reddito lordo), rivalutata con dei coefficienti che, per un conto approssimativo, possiamo anche tralasciare, e di quel che risulta prenderne, moltiplicandola per dei coefficienti a seconda dell’età anagrafica: ad esempio quello, grosso modo, del 4,4%. Per cui, con un monte contribuzione di 300.000 euro, viene fuori una pensione annua per 13.200 euro che, divisa in 13 mensilità, da, grosso modo, 1015 euro al mese, sui quali, se non sbaglio, va pagata anche un po’ di IRPEF, tanto per non perderci l’abitudine. Quindi, cosa determinata la nostra pensione calcolata con il contributivo, è quel coefficiente là, quello al 4,4 (a seconda dell’età!), per cui la domanda giusta è: come viene stabilito, quel coefficiente là? Semplice: con Monti, la Fornero e soci, grosso modo è stato deciso come segue: quanto possiamo togliere dai contributi previdenziali per farci cassa, tamponarci il deficit dello Stato, tamponarci il debito pubblico, pagarci gli stipendi dei dipendenti pubblici, pagarci le pensioni d’oro da 1.000 e più euro, netti, al giorno, per pagarci le ricche buonuscite di quei politici che non si candideranno più, e poi accompagnamenti e pensioni per invalidi e disabili, e via di questo passo? Cosa ci rimane? Quale aliquota allora dovremo applicare, per permetterci tutto questo: quella del 4,4 % a chi va in pensione a 58 anni di età!

    Chiaro, come si calcola la NOSTRA pensione? Si divide quello che resta dopo la scrematura! Ad alcuni molto noti andrà il burro, il grasso, andranno i cacio cavalli e le mozzarelle: a noi, il siero che ne rimane!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...