Martedì 29 gennaio, vi segnaliamo in edicola:

avvenire-logo_16626 IPOTESI MANOVRA, NUOVA LITE- CAMUSSO E IL PD ATTACCANO IL PROF
ilsecoloxix-logo1 IL SENATO E’ IN BILICO ORA L’INCUBO PRODI TIENE SVEGLIO BERSANI

 

Annunci

7 Risposte

  1. Mi chiedo dove prende tanta sicurezza il professore al punto da far capire che dal tipo di voto dipenderanno SUE scelte diverse.
    Forse dal PD che ha gia’ fatto giuramenti a prescindere??
    Se non e’ cosi’ fateglielo sapere esplicitamente ed energicamente che il carro non lo guida lui..Se e’ cosi’……

  2. Questo continuo parlare di Monti, far riferimento a Monti, anche criticare Monti, altro non serve se non a farci prendere dimestichezza con il PD che ha, e sempre più avrà, un rapporto stretto e diretto proprio con il professorone. Se c’è uno che mi è caduto sul… gozzo, in questi ultimi 13, 14, 15 mesi, è proprio Monti! Monti e la Fornero per me sono come fumo negli occhi!
    Siccome il PD non ha bisogno del mio voto, per vincere le elezioni, non avrò nessuno scrupolo a non votarlo, evitando così che successivamente debba pentirmene, nel vedere il mio voto deposto ai piedi di Monti.

    Qui si parla di Monti e la riforma del lavoro, prendendo in considerazione cosa avrebbe intenzione di fare Ichino e cosa non avrebbe intenzione di fare: perché non parlare, allora, di cosa propone Berlusconi, sulla riforma del lavoro? O di cosa potrebbero proporre Storace o Grillo? Perché, evidentemente, di discutere di cosa ci avrebbero in mente Berlusconi, Storace e Grillo, al PD, o Bersani che dir si voglia, non interessa più di tanto mentre, discutere di cosa avrebbe intenzione di fare Monti e Ichino, invece sì!
    Chiaro, il messaggio subliminale?
    Monti già lo ha detto apertamente che, a suo giudizio, la riforma del lavoro è stata frenata dalla CGIL! “FRENATA”! Tanto è vero che Passera disse che da quella riforma si sarebbe aspettato di più! un “di più”, per quelli che la pensano come me, che vuol dire “di peggio!”.

    Chi voterà PD, poi, quando il PD si andrà ad inciuciare con Monti in lunghi basi alla francese, non faccia la parte di quello che cade dalle nuvole!

  3. IL SENATO E’ IN BILICO ORA L’INCUBO PRODI TIENE SVEGLIO BERSANI: è l’unica fortuna che ci abbiamo avuto, in tutto questo peregrinare iniziato nell’autunno del 2011! Evitiamo a tutti i costi che Bersani abbia la maggioranza al Senato! Cerchiamo di votare, al Senato, qualcuno al quale, eventualmente, Bersani, dovrà piegarsi, se vorrà governare.
    Che sia RC, che sia Grillo, che sia la Lega: non diamo il voto, per il Senato, né a Vendola e né a Monti, altrimenti saremo fregati per i secoli dei secoli, AMEN!

    Alla camera, volendo, di voti al PD, quanti se ne vuole, ma al Senato, nemmeno uno!
    Mi raccomando!
    È l’unica possibilità che avremo in futuro di dire la nostra!

    Non diamo retta a come ci leccano ora che siamo in campagna elettorale: ve lo ricordate Bersani, quando si doveva approvare la riforma delle pensioni, che gatta morta che era? E quando si approvò quella del lavoro, con lo smantellamento dell’articolo 18?
    Gli fregava qualcosa, a Bersani, del nostro parere: NO!
    “L’Italia prima di tutto”, “La fedeltà a Monti”, “i senza se e senza ma”: così tornerà ad essere Bersani nei nostri confronti, appena dovesse vincere le elezioni! Con la chance del Senato, possiamo tenerlo per le —– (come del resto ha fatto lui con noi, in questi ultimi 13 mesi!) per tutta la legislatura: NON SBAGLIAMO ANCHE QUESTA VOLTA!

    Nessuno voti PD la Senato!

  4. tranquillo Elson, se continuano di questo passo non ci sono problemi ne’ per il Senato,ne’ per la Camera!!!

  5. @Leo56.Il prof. la prende da quel 15% di italiani che purtroppo e incredibilmente dice che lo voterà !

  6. @Stefano, hai notato che è già uscito un altro articolo su Monti?
    “Lavoro: proposte Monti? Sbagliata balcanizzazione dei modelli contrattuali”: piano piano ci vorrebbero mettere a credere che con Monti e con Ichino, alla fine, tutto si può fare insieme!
    Se ci stanno due che mi stanno sul gozzo, ma proprio indigesti al massimo, insieme alla Fornero, sono proprio Monti e Ichino!

    Avete sentito cosa si dice dei 4 MLD prestati al MPS? Che non sarebbero un aiuto di Stato! Ma lo sapete che per i terremotati abruzzesi la Fornero richiese indietro la restituzione del 100% delle tasse perché la riduzione operata, accordata in tutti i casi di terremoti precedenti, altrimenti sarebbe stata considerato un aiuto di Stato?
    Ma ci rendiamo conto di cosa sono capaci di dire e non dire questi qua?
    “Dice che” i soldi dati al MPS non sono per il management, ma per tutelare i risparmiatori: ma anche i soldi che lo Stato potrebbe dare ad un’azienda privata in difficoltà, sarebbero per tutelare i lavoratori e non gli interessi precipui del proprietario! Ma se diamo soldi privati ad un proprietario di azienda per tutelare i lavoratori, la concorrenza se ne va a farsi benedire o no? E allora lo stesso deve valer per il MPS! Bisogna tutelare i risparmiatori SENZA dare soldi al MPS! Come? Ad esempio facendo passare i risparmiatori con altri istituti di credito!

    Avete sentito a Ballarò, questa sera, che il MPS potrà restituire quel prestito non necessariamente in denaro contante, ma anche sotto forma di prodotti finanziari? Incredibile! Se il MPS restituirà allo Stato delle proprie azioni, diventeremo padroni di un po’ di MPS! Ci stiamo comprando il MPS! E senza che a noi contribuenti ci chiedano cosa ne pensassimo o meno!

  7. Francesco1
    credo che non sia solo il 15% di votanti che da’ sicurezza al prof.
    Lui dopo l’enorme servizio che ha fatto con il fondo salva stati, 50 miliardi anno per 20 anni,(soldi fermi che se per caso ti servono ci paghi super interessi anche se sono tuoi) ,debito da far rientrare subito,banche protette, pensioni falcidiate, (corruzione lasciata intoccata, mafia pure) , Germania e Francia grandi sue debitrici perche salviamo loro le banche , Europa che vede in lui un perfetto esecutore delle sue direttive, dimmi chi altro si e’ creato amicizie cosi’ potenti (realmente potenti) ,al punto da permettergli prima di diventare premier senza essere votato e poi anche senza aver ancora vinto alle elezioni, ( per lui non e’ nemmeno necessario) dettare un’agenda che nessuno ha osato contrastare ma tutti adorano come i comandamenti……
    Da questo prende la forza…….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...