Sabato 5 gennaio, su la Repubblica cronaca di Torino un’intervista a Cesare Damiano

logo-la-repubblica “LUI E’ UN NOME DI PRESTIGIO RENDERA’ PIU’ VIVACE IL CONFRONTO” Cronaca di Torino
Annunci

22 Risposte

  1. L’Onorevole Damiano sarà capolista DOPO la Presidente di Confindustria Piemonte Mariella Enoc.

    Si avete capito bene la Presidente di Confindustria Piemonte è stata scelta da Bersani per il listino bloccato e si avrà la conferma appena la stessa Enoc scioglierà le riserve.

    Come potete aspettarvi delle modifiche sostanziali alla riforma Fornero non riesco proprio a capirlo!

    NESSUN VOTO A CHI HA TAGLIATO LE PENSIONI.

  2. Damiano,ascolta ,un infermiere,un oss ed altro personale parasanitario non puo’ rimanere in servizio fino a 66 anni (a questa eta’si va a lavoro con il catetere e con tanti altri acciacchi ) in pronto soccorso , in camera operatoria o reparto di degenza.
    Pertanto, non esiste solo la questione degli esodati ma tante altre situazioni.
    Quindi , bisognerebbe abolire la riforma Fornero sulle pensioni ed istituire nella nuova riforma la gradualita’ fino ad un prefissato anno e mettere in moto il turno over cosi’ si il problema della disoccupazione sopratutta quella giovanile.

  3. ABOLIRE LA RIFORMA DELLE PENSIONI E RISCRIVERLA CON LA GRADUALITà DI CUI NECESSITA. BASTA RATTOPPI, PICCOLI E INSIGNIFICANTI RITOCCHI RIGUARDO, ESODATI, LICENZIATI, MOBILITATI ECC. ECC. ( LA VERA SOLUZIONE è RISCRIVERE LA RIFORMA CON GRADUALITà, GRADUALITà PER EQUITà SOCIALE , GRADUALITà PER GARANTIRE TUTTI, NESSUNO ESCLUSO .) SE NON SUCCEDERà QUESTO PRIMA DELLE ELEZIONI, SE NON VERRà SCRITTO NEL PROGRAMMA DEL P.D., NESSUN VOTO A CHI HA TAGLIATO LE PENSIONI !!! VOTO A INGROIA, COALIZIONE DELL’ONESTà , DELL’EQUITà SOCIALE E DEI DIRITTI, IL VERO PARTITO DEI LAVORATORI. EX ELETTORE DEP P.D. !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. x Renatofa, speriamo che la piemontese di confindustria non sia come il confindustriale veneto, portato in parlamento da quella vecchia cara volpe di Veltroni,che forse ha pagato con la sua uscita dal parlamento anche l’intesa assurda con i radicali che per 5 anni hanno fatto solo i “bastian contrari”…rispetto a PD. Ma comunque, se vince Bersani D’Alema sarà agli esteri e Veltroni alla Cultura e dell’Aringa al Welfare, se Monti sarà premier lì ci sara Ichino… Com’era il detto: per far dispetto alla moglie si tagliò le p…. con tutto ciò che ne consegue.

  5. @magister, in sabato, 5 gennaio 2013

    Vedi magister che un partito per fini elettoralistici coopti in tutti i sensi una persona ritenuta capace, con delle idee nuove ci può pure stare; ma quando i soggetti di un certo livello sociale acquisito vengono imposti e che sono TUTTI dello stesso indirizzo di parte destrorsa questo mi fà veramente schifo.

    Basta guardare anche il Sig. Mucchetti cosa risponde alle domanda a quale agenda personalmente si ispiri.

    DOMANDA:
    “Appunto, è l’ora del fare: meglio l’Agenda Monti o l’Agenda di Stefano Fassina, responsabile economico del Pd?”

    RISPOSTA:
    «Meglio l’Agenda Bersani. L’Agenda Fassina non è scritta da nessuna parte, mentre da tempo il Pd ha la sua che è in rete e tutto sommato non è così diversa DA QUELLA DEL PREMIER».

    http://www.corriere.it/politica/12_dicembre_31/mucchetti-pd-fubini_4a33354c-531f-11e2-9db6-5f0af8902a56.shtml

    Per quanto sopra nessuna fiducia allo stato attuale può essere accordata al pd se non scriverà chiaramente cosa intende fare della riforma delle pensioni Fornero e della gradualità che intende applicare; solo una descrizione chiara e semplice nel programma potrà portare meno defezioni dal partito.

    Siccome tutto si gioca sul filo di lana al Senato, pur di racimolare qualche consenso candiderebbero chiunque, con voti certi in ambiti mai pensabili fino ad oggi.

    Allo stato attuale le modifiche, bene che vada, saranno solo marginali e ristrette a certe aree protette.

    Dovrebbe far riflettere i tre decreti dei 65mila, dei 55mila e dei 10mila e passa che tra LORO sono talmente iniqui da far vomitare, con tre tipi diversi di trattamento e OGGI nemmeno UNA persona può dire con certezza IO RIENTRO NEI TUTEALATI; tutto guarda caso è rimandato all’approssimarsi delle elezioni.

    NESSUN VOTO A CHI HA TAGLIATO LE PENSIONI!

  6. La riforma delle pensioni della Fornero è una truffa borghese a danno dei lavoratori. Gli esodati sono stati bravi e buoni, ma noi che con 38-40 anni di contributi, infarti e casini vari di salute, staremo ancora a pendere dalle parole dei ministri di turno tra uno o due anni?
    Auguri Cesare, lei ha una faccia simpatica, ma mi creda al mattino faccio l’appello delle articolazioni, se qualcuna fa più male del solito marco visita.

  7. Tra l’altro i 3 decreti dei 65mila, dei 55mila e dei 10mila e passa non sono ancora stati pubblicati sulla G.U.,forse per manifesta ambiguità!
    Comunque nella legge di stabilità pare abbiano inserito un comma che renderà effettivi i decreti ancora da pubblicare.Aspettare x vedere

  8. manifesto pd…l’italia giusta …nel mio quartiere…con la faccia di bersani..quello con l’occhio lungo di chi sa ‘ come muoversi…..con il rincuoro ,,,sono dalla vostra parte..fidatevi.. Mancano SOLO due mesi…e sento solo parlare di populismo….e demagogia ….vogliamo parlare di riforme….per primis quella della maledetta…o no! noi vogliamo sentir chiaramente …che la riforma della maledetta ..va.’. riscritta….e non sarebbe populismo e neache damacogia….sarebbe solo giustizia sociale…….noi 35° rivogliamo la pensione……..

  9. E’ FATTA !!!
    FACCIAMO IL CULO A MONTI E AL PD PERCHE’ IL PD E’ IL VEICOLO PER PORTARE MONTI AL GOVERNO PER CONTINUARE IL SUO SPORCO LAVORO…
    IL CULO GLE LO FARANNO IN PARLAMENTO LA LEGA IL PDL IL M5S E INGROIA QUANDO CERCHERANNO DI GOVERNARE, PERCHE’ GOVERNERANNO SI E NO TRE MESI E POI AFFANCULO !!!
    LA LEGA HA DETTO CHE SI ALLEERA’ CON TUTTI QUELLI CHE SARANNO CONTRO MONTI, ERGO FANNO CAPIRE CHE VOTERANNO CONTRO TUTTO QUELLO CHE PORTERA’ IN PARLAMENTO ERGO NON LO FARANNO GOVERNARE E IL PD SE LA PRENDERA’ IN QUEL POSTO…
    CHIARO DAMIANO, BERSANI ED EX COMPAGNUCCI VARI ?
    VE LA PRENDERETE IN QUEL POSTO E STI CAZZI DELLA MERKEL CHE ALZERA’ LO SPREAD PER DIFENDERE MONTI, PERCHE’ UNA VOLTA E’ PASSATO MA LA SECONDA E’ PALESEMENTE DELINQUIENZIALE SE LA MERKEL CI RIPROVERA’…

  10. damiano premier……

  11. GIUSTO ,BEN DETTO CESAR,NOI DAL P.D. VOGLIAMO SENTIR DIRE CHE RISCRIVERANNO LA RIFORMA DELLE PENSIONI. PARLARE DI RIFORME, CI INTERESSA A NOI ELETTORI. DI DEMAGOGIA E POPULISMO ,NON CE NE FREGA UN CAZZO. CAPITO???????????????????? SE IL P.D. MAGGIOR RESPONSABILE, NON RIMEDIA AL FURTO RIFORMA PENSIONI A DANNO DEI LAVORATORI, DA LORO NON PRENDERà PIù UN VOTO. IO PERSONALM,ENTE VOTERò RIVOLUZIONE CIVILE. NESSUN VOTO A CHI HA TAGLIATO LE PENSIONI ( A.B.C. ) !!!!!!!!!!

  12. tu la rivoluzione civile…..altri la rivoluzione incivile…

  13. L’ OBBIETTIVO DEL P.D. è QUELLO DI VINCERE LE ELEZIONI, PER INCORONARE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, BERSANI. L’ OBBIETTIVO DEI LAVORATORI, ABROGARE LA RIFORMA DELLE PENSIONI E RISCRIVERLA . SE IL P.D. CON BERSANI VUOLE RAGGIUNGERE IL SUO OBBIETTIVO, SA COSA DEVE FARE. SE NO S’ATTACCA

  14. Egr.DAMIANO, ci dica in tutta sincerità, a partire da questo blog, se intende impegnarsi affinché nel programma del PD e del centro-sinistra (IBC) venga inserito un punto in cui si dica chiaramente che si intende modificare profondamente la RIFORMA fornero nella direzione di UNA EFFETTIVA GRADUALITA’ (ma PER TUTTI, a partire da chi, esodati o no, si trovava a poche settimane o mesi o anche solo un anno dal diritto al pensionamento secondo le vecchie regole).

    “RISORSE: ogni F35 in meno sono 150 milioni di euro risparmiati (ne sono previsti ancora 90); ogni nuova fregata in cantiere è un miliardo di euro a disposizione (ne sono previste altre 10). Vendere le caserme vuote e, mi permetto anche questa battuta, affittare a Costa Crociere la inutile portaerei Cavour costata dieci miliardi.
    Poi accordo con la Svizzera per i capitali illegalmente là giacenti e aliquote più alte per i capitali scudati rientrati (dei soliti furbetti).
    Indi niente rivalutazione delle pensioni (anche quelle baby) per chi ha un altro lavoro che gli consente di guadagnare più di 3000 euro mensili (altro scandalo incredibile quello di aver abolito il divieto di cumulo) o fa parte di un nucleo famigliare con oltre 4000 euro mensili di reddito a disposizione.”
    Ancora, progressività delle aliquote IMU per chi ha più immobili a disposizione (partire da 0,7 per chi ha solo una seconda casa e 0,2 in più per ogni fabbricato successivo). Contemporaneo aumento della detrazione per la prima casa (Imu comunque da mantenere sopra un certo valore dell’immobile, come in tutta Europa).

    COSA LE COSTA PRONUNCIARSI, qui e subito, IN TAL SENSO OPPURE, SE NON LO FARA’, CON QUALE CORAGGIO ACCETTERA’ DI ESSERE ELETTO?
    SE LA DIRIGENZA DEL SUO PARTITO, da lei si spera già contattata, AVESSE ESPRESSO UN PARERE NEGATIVO o anche solo disinteresse, CE LO DICA SUBITO, PER ONESTA’. Vogliamo sentire chiare le sue parole oppure “liberi tutti”.

  15. Riscrivete la riforma delle pensioni.
    Lasciate libertà di scelta sull’età di pensionamento, anche con eventuali penalizzazioni per chi decide di uscire prima ma fate qualcosa.
    SE VOLETE IL MIO VOTO, DOVETE DICHIRARE CHIARAMENTE LE vOSTRE INTENZIONI!!!!

  16. Reblogged this on CIRCOLO PD VALDENGO.

  17. Berlusconi:modificheremo la riforma Fornero. E il PD? Bersani tace sugli esodati e rischia di perdere un milione di voti.

  18. Onorevole Damiano, ha sentito l’ultima del vecchio di Arcore? “Toglieremo l’IMU e riscriveremo la riforma delle pensioni”.
    E’ populismo? Senz’altro, ma volete vedere quanti voti vi sottrarrà ancora una volta?
    La riforma previdenziale va rivista completamente in un’ottica di maggiore gradualità ed equità PER TUTTI (non solo per gli esodati) e voi del PD dovete parlar chiaro, anzi dovete scriverlo nero su bianco, altrimenti di voti ne perderete un sacco!

  19. Questa volta cerco di non farmi fregare, il mio voto e quello dei miei famigliari andrà al partito che nel programma elettorale,metterà al primo punto la riscrizione totale della riforma delle pensioni. Non mi interessa più quale sarà il partito che lo farà, l’importante è che ci sia e che lo metta scritto nel programma prima delle elezioni !!!!!!!!!!!!!!!

  20. E’ una vergogna essere obbligati a lavorare dopo 40 anni di contributi (continuare a lavorare deve essere facoltativo e una libera scelta personale), sopratutto se si è iniziato a lavorare a 15 anni e continuare gli studi di sera pe 5 anni. Una vita di sacrifici.
    Andare in pensione prima, puo’ aiutare un giovane a trovare un posto di lavoro e contribuire alla crescita dell’ economia con l’acquisto di casa, auto, mobili ecc. (da parte del giovane lavoratore), noi lavoratori anziani non abbiamo più bisogno di effettuare questi acquisti, non ci vuole tanto a capirlo da parte dei nostri politici.
    C’è tanto egoismo nella nostra società, sono pochi i politici che si interessano realmente dei problemi della gente.
    Mi picerebbe scrivere a Cesare Damiano che io considero una persona seria, preparata e altruista per prospettare alcune soluzioni interessanti.

  21. Quando in campagna elettorale sentirete parlare di solidarietà, di
    sacrifici e di condivisione sappiate che si tratta dell’ennesima dose di vaselina parolaia per lubrificare l’accesso di mani agili, prensili e avide alle vostre tasche, al vostro conto in banca e alle vostre case. Da chi verrà perpetrata la GRL, se da Bersani, da Berlusconi o da Monti con le loro rispettive bande, in fondo per voi cambierà poco.

    Nessun voto a chi ha RUBATO le pensioni!!!!

  22. Buonasera Signor Cesare Damiano.
    Le scrivo spinto dall’ingiustizia subita, secondo me,nel pagamento della recente tassa IMU sulla casa.Quattro anni fa ho portato a vivere con me mio padre ormai invalido non più autosufficiente cambiandogli residenza come va fatto e inserendolo nel mio nucleo familiare.
    Credo fermamente che un genitore seppur privo delle sue facoltà fisiche e mentali debba trascorrere il periodo di vita restante il più possibile a contatto con il proprio nucleo familiare, senza strapparlo ai suoi affetti ultima cosa che gli rimane dalla vita, vissuta col desiderio di riuscire ad avere una casa di proprietà.
    Dopo quasi un’intera vita di duro lavoro ha raggiunto il suo ambìto traguardo ma non ha potuto godersene a pieno per motivi di salute ormai compromessa spesa nella rincorsa al suo traguardo.
    Ora io, suo figlio,non stò qui a recriminare il fatto che mio padre ha pagato 1497 euro di IMU perchè ritenuta dall’EQUO professor Monti come seconda casa, posso io pagargliela non certo la sua modestissima pensione, ma certamente non mi sfugge l’ipocrisia di tutti qelle persone che in nome della famiglia e delle relative politiche per la famiglia imbastiscono forfiore di discorsi per poi farsi sfuggire questa grossolana palese ingiustizia compresoil nostro Presidente del consiglio.
    Il fatto è ancor più grave se pensiamo che al genitore portato dal figlio in una casa di cura è riconosciuta la residenza nella sua casa pagando l’imu come prima casa, alla faccia delle belle parole sull’importanza della salvaguardia della famiglia:
    Crede mai signor Damiano che qualcuno si possa accorgere mai di questa bella misura di EQUITA’ e porvi rimedio?
    Grazie anticipatamente del suo pensiero al riguardo se vorrà esprimermene uno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...