Governo: Ichino sbaglia su agenda Bersani

bersani01g1L’agenda Bersani, al contrario di quanto afferma Pietro Ichino, è l’unica proposta in grado di far svolgere all’Italia una politica di livello europeo. Va abbandonata la logica del puro rigore che ci porta inevitabilmente verso la strada della recessione e della disoccupazione. Il risanamento del debito pubblico è ancora necessario ma va accompagnato a una politica che guardi alla crescita e alla equità sociale. Per quanto riguarda la politica industriale, le pensioni e il mercato del lavoro andranno apportate importanti correzioni alle riforme del governo Monti per risolvere i problemi di iniquità sociale che esse hanno determinato.

Annunci

21 Risposte

  1. “Finisce lo psicodramma del Sen. Pietro Ichino”
    http://vincesko.ilcannocchiale.it/post/2766400.html

    Egr. Sen. Ichino,
    Lei ha scritto ( cfr. http : // flexsecurity-semplificazione-e-trasparenza.com.unita.it/politica / 2012/12/ risposta-collettiva-a-molte-centinaia-di-messaggi): “[…] P.s. La mattina del 25 dicembre la mia assistente mi informa che, dei messaggi pervenuti, quelli favorevoli alla mia scelta sono più di tre quarti”.
    Lei, Sen. Ichino, continua a darsi ragione da solo: segno di debolezza, se non di cattiva coscienza. Se non sbaglio, Lei ha scritto che i destinatari della Sua newsletter sono 10 mila, 600 (li metto tutti) sono perciò appena il 6% del totale.
    Comunque, io personalmente, elettore del PD, sono contento che Lei abbia fatta questa scelta, sia per Lei che per il PD, perché essa, oltre a sgombrare il campo da un elemento perturbatore (questo a prescindere dal merito delle Sue proposte), strumentalizzato ad arte dai giornali dei ricchi e dagli avversari politici, mette (forse) la parola fine ad uno psicodramma, quale è stata, secondo me, la Sua vicenda politica finora in generale e nel PD in particolare.
    Ora, invece, potrà liberamente e senza condizionamenti di coscienza unire la Sua sapiente attività tecnico-politica ed il Suo destino politico a quelli, analoghi, di un altro professore, Mario Monti, protagonista di un altro, incipiente, psicodramma. Rammenti, professore, in futuro: i professori universitari vanno presi con le molle. Auguri di buon lavoro.
    Cordialmente,
    […]

  2. Reblogged this on CIRCOLO PD VALDENGO.

  3. Finalmente Ichino, si è tolto dai maroni, non se ne poteva più di questo viscido sendiletto delle lobby . Non era la riforma delle pensioni, ma la sua testa che andava riformata !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!( Nel 68, con una riforma del genere, i giovani di centrosx avrebbero rivoltato l’Italia.) Ma parliamo di altro stampo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Per quanto riguarda la politica industriale, le pensioni e il mercato del lavoro andranno apportate importanti correzioni alle riforme del governo Monti per risolvere i problemi di iniquità sociale che esse hanno determinato.

    odore di sinistra?

  5. Non capisco perchè dobbiamo pagare la scorta a questo infame di Ichino , Spero che gli venga tolta al più presto , che problemi ha del resto : non dice di raccogliere enormi consensi alle sue proposte ? Tutti gli vogliono bene…… La sua uscita dal PD è l’unica bella notizia di questo periodo terribile (assieme al ritiro dalla politica della Fornero , un’altra infame . buona a nulla , per la quale stiamo contribuendo al pagamento della scorta) .

  6. @Vincesko. Perfetto.

  7. Le elezioni di febbraio hanno tutta l’aria della svolta….la presunzione di monti sciogliera’ gran parte del pd e del PDL con una differenza che ad esempio Frattini continua ad essere un uomo del cavaliere infiltrato nel partitucolo di monti…mentre inchino ci va convinto perché era un’infiltrato dell’alta borghesia e della finanza nel pd…Quindi monti raccoglierà un pugno di mosche alle elezioni, mentre l’incognita piu grossa e’ proprio il PDL perché e’ partito bene con la cancellazione Dell imu e li beccherà una marea di voti da parte di tutti, poi il PDL non può fare a meno della lega e la lega e’ fatta di operai e anche qui se vogliono l’alleanza la lega chiede la revisione totale della riforma delle pensioni ( quote, precoci e 40 anni di contributi ) tutti gli altri partiti saranno solo di contorno.Altra situazione interessante e’ che casini pericolosissimo in tema di cancellazione dei diritti non si alleerà con il PDL, mentre monti che sicuramente tenterà la rappresaglia dello spread perché farà la figura del peracottaro alle elezioni non troverà piu la sponda della merkel e dei suoi scagnozzi della ue perché se vincesse Berlusconi sarebbe lampante e autoritaria e delinquenziale un’altra impennata dello spread a tavolino per piegare l Italia e il Berlusca….una volta ci siamo cascati, ma la seconda sarebbe veramente un’atto di guerra nei nostri confronti !! Ma la merkel non lo farà…farebbe sto giro la fine di hitler….
    E poi merkel, monti e company e Obama ( che comunque veo neutrale… ) stiano attenti perché il Berlusca ha dietro gli amici russi (Putin) che ha interesse ad entrare con i suoi mercati in Europa…
    Ne vedremo delle belle…

  8. x Antonio Perna A proposito di metterci la faccia…sono Paolo non ho nulla da perdere paolo.antonini.1@alice.it telefono 3355822387

    Ora che mi dici ? Ritorno a ieri e dico che questa volta bisogna “Spaccare” con Grillo o in alternativa il PD per avere i nostri voti dica chiaramente in un progrtamma scritto e pubblico cosa vuol fare …oltre a far dare milioni di Euro al MPS e candidare gente come Marini. Ciao

  9. speriamo che sia come dite.
    grazieùRenato Tuccio

  10. Voglio solo dire che prima della riforma fornero delle pensioni bisognava lavorare per 41 anni ed era già troppo . Quello che ha poi fatto la suddetta signora è stata una delle più grosse ingiustizie mai commesse in Italia che dovrete assolutamente correggere almeno per rispetto del vostro passato di partito dei lavoratori.

  11. Avete intenzione di apportare importanti “correzioni” alle riforme del governo Monti per quanto riguarda la politica industriale, le pensioni e il mercato del lavoro?
    Benissimo: allora noi vi voteremo!
    Ma dopo, però; dopo che avremo visto queste importanti correzioni!!
    Prima vedere cammello………..; altrimenti, magari ci rifilate un cammello avariato!!

  12. Di quali correzioni parla l’on.le Damiano? Perchè non dice chiaramente quali sarebbero le sue intenzioni? Parlare in maniera vaga è da truffaldini, ma ormai non c’è da meravigliarsi. Il PD è un partito traditore e per questo deve pagare!

    Dipendente pubblico ex quota 96, ex elettore PD

  13. Che fine ha fatto il messaggio di Antonio Perna? Era lungo e l’ho appena scorso, mi pareva interessante e volevo riprenderlo ma è sparito. Why ??? Mistero

  14. il voto ..lo prendera’ chi si impegna nel modo migliore e ..a nostro beneficio …alla controriforma della maledetta—

    adesso non si gioca piu’ con noi.

    il nostro voto ha un prezzo………saranno pochi centinaia–
    migliaia…o….milioni???

  15. Scusate. Trovato.

  16. Se si ricorda onorevole Ichino già tempo fa le suggerivo di lasciare il PD. in quanto lei con la sinistra o centro sinistra che dir si voglia non centra nulla.
    Ha fatto bene,anzi benissimo………………..ora vediamo chi la sosterrà.
    Vada col suo amico Cazzola………………….e con il bastonatori dei lavoratori.
    Al non rivederla più con un partito di sinistra e che la smetta a perlare male dei lavoratori e dei loro diritti acquisiti.
    ADDIO…………….

  17. Renzi prima delle primarie perse, diceva:” andiamo soli, nè con Monti nè con Casini”. Ma il suo Ministro del Welfare in pectore Ichino, che l’ha aiutato a perderle, nel giro di solo 24 ore è passato con Monti,dopo avergli scritto,mentre era ancora nel PD, quella cosiddetta “Agenda”. Chissà se Renzi era al corrente del suo “scriba Agenda”…e poi ha sbagliato prima ed esaltare Marchionne e poi prenderne le distanze.. Che gli sia solo sfuggito per errore qualche “movimento” del suo entourage, che sta solo sfruttando il suo “distinguersi” da Bersani?

  18. Non occorre una AGENDA talmente piena da equivalere a quella di: Cetto La Qualunque. Ci aspettiamo POCHI e CHIARI PUNTI da portare avanti, un impegno preciso e responsabile a modificare sostanzialmente la riforma delle pensioni targata Fornero, madre di tutte le iniquità, sono intervenuti drasticamente solo sulle nostre pensioni, un colpo di mannaia che allontana i sottodata di 7 anni(ammesso che abbiano ancora un lavoro, e non siano senza lavoro e senza pensione), e per i giovani una vecchiaia (se non muoiono prima) fatta di povertà e malattie(la ventilata riforma sanitaria volta al taglio dei servizi e conseguente pagamento degli stessi… con quali soldi???) così come hanno spianato la strada alle pensioni integrative… con quali soldi??? se come tutti abbiamo purtroppo constatato la disoccupazione è in crescita ??? tutte misure di CATTIVO GOVERNO seguito alla “munnezza” di ” governance” o di mancata azione di governo da parte del suo predecessore, il barzellettiere d’Italia,ma noi elettori non dimentichiamo una riforma delle pensioni sostenuta e votata da ABC, per cui programma chiaro ed inequivocabile o andate tutto a ffa…o

  19. Lei on. Damiano arriva sempre in ritardo..queste sue belle proposte andavano fatte a novembre 2011 quando il PD si e’ inchinato (e molto piu della Costa Concordia) allo scempio sociale e morale della controriforma Fornero sulle pensioni..poi lei si e’ ancorato agli esodati e un propostina di leggina che permetteva ai non esodati di andare in pensione con il contributivo..tutto qui?? E ora invece perche’ non propone di abolire le pensioni visto che c’e’ l’agenda Monti SupraBersani?? Ah.. Dimenticavo questo e’ un blog fantasma dove non si hanno mai risposte o no??

  20. Come pensare che siano sinceri quelli del PD?
    Perchè non dicono puntualmente cosa hanno intenzioni di fare?
    Kathee l’ha scritto chiaramente: pochi, nitidi punti, senza troppe agende sotto braccio…
    Avete visto le leccate al gran signore in lodin dove hanno portato!
    Siete intenzionati a continuare?

  21. Onorevole: buon anno.
    Bisogna riflettere a fondo se fidarsi di lei e del suo partito. Avete fatto da zerbino a Monti & soci ed ora vediamo cosa succede.
    Si doveva rivedere la riforma delle pensioni (+ equa e giusta, vedi url) entro il 2012: niente di fatto..
    Se non 58 anni con 35 di contributi con contributivo almeno 60 anni con 38/40 anni di contributi mi sembra equo e giusto. Ad oggi niente di fatto neanche + le parole.
    Non vedo una vittoria dei sindacati da molto tempo. Ecc…….ecc……
    Vorrei capire, e come me molti, che intenzioni avete, almeno sulle promesse e sui proclami (vedi url).
    Grazie, magari se vuole rispondere. Renato Tuccio
    http://www.corriere.it/economia/12_agosto_10/pensioni-a-58-anni-e-piu-esodati-la-controriforma-dei-partiti-enrico-marro_e1ae4f54-e2ab-11e1-84ce-ad634664744d.shtml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...