Lunedì 17 dicembre, vi segnaliamo in edicola:

dicono_di_noi_il_progetto_e_fish_su_il_sole_24_ore PER IMPRESE E LAVORATORI AUMENTANO LE INCERTEZZE
Annunci

34 Risposte

  1. Per non parlare di quelli licenziati prima della riforma….che si trovano senza reddito ,,senza contributi..senza ammortizzatori…ma vedono la pensione allontanarsi di 2..3.. anni…A 56 ANNI..una volta tutelati come precoci…

  2. questo governo era già incerto dal’inizio; che cosa ci aspettavamo”i panettoni!!!!! la fornero e una brava professoressa e non ne dubito,ma nel risolvere i problemi sociali ho i miei dubbi.
    CHE RISPOSTA MI DATE A QUESTA MIA OPINIONE!!!

  3. Reblogged this on CIRCOLO PD VALDENGO.

  4. Dal blog di Lucia Codurelli – http://www.luciacodurelli.it/index.php?post_id=2134 :
    “A 4 mesi dall’entrata in vigore della legge 135/2012 (spending review) che ha disposto l’ampliamento di ulteriori 55 mila cosidetti “esodati” non c’è ancora traccia del decreto del Ministero del Lavoro e dell’Economia che deve definirne le modalità di attuazione. La Corte dei Conti ha fatto sapere di essere ancora in attesa di chiarimenti dal Ministero del lavoro. Dall’adozione di questo decreto dipende il futuro di 55 mila famiglie che, al momento, a causa di questa mancanza di chiarezza e di informazione stanno vivendo un dramma nel dramma. Per questo motivo, insieme ai colleghi Corsini, Bellanova e Schirru, ho presentato un’interrogazione per chiedere al Governo immediati chiarimenti sulla vicenda, che con le annunciate dimissioni del premier, appare ancora più confusa e incerta”

    Quindi anche per i 55000 “esodandi”
    non c’è sicurezza !!!

  5. ritorniamo alle politiche sociali ed eque e giuste;fino adesso solo e solamente bugie per confondere le idee,”voi cosa ne pensate” in merito a questa insaponatura!

  6. vi siete mai accorti che quando si parla di patrimoniale tutti taciono.

  7. non vi siete accorti del denaro pubblico sfumato da nord a sud per affari personali di loro piacimento.

  8. Nel pacchetto spunta ad esempio un emendamento del Pdl che punta a salvare le cosiddette pensioni d’oro della pubblica amministrazione.
    «La norma – spiega però la presentatrice della proposta, la senatrice Cinzia Bonfrisco – punta a rimediare a un errore e vale solo per le figure apicali dello Stato», dal Capo della polizia al Ragionerie dello Stato. Oggetto principale di discussione dell’incontro governo-ex maggioranza sarà – viene riferito – il patto di stabilità per il quale i partiti hanno già spuntato un allentamento, peraltro pagato con il fondo dei crediti fiscali.

    per questo pero’ ..si trovera’ tempo e spazio…ne’ sono sicuro

  9. con riforma pensione e imu…hanno risanato l’italia…..per il momento
    tutto sulle spalle nostre…..

  10. ma dove e il risanamento!dove lo vedi!!!

  11. a sentir loro ….siamo sulla retta via …

  12. E’ in corso un lavaggio di cervello di massa !! Sembra che tutti vogliano Monti e nessuno tenga conto degli indicatori economici e sociali , frutto del lavoro di un anno del suo governo (oltrechè naturalmente di chi lo ha preceduto)
    . E’ aumentato il debito pubblico , è aumentata la cassa integrazione , è aumentata la disoccupazione , il pil è diminuito , non c’è traccia di sviluppo , non c’è traccia di eliminazione dei privilegi dei politici e dei manager pubblici . Di contro ci sono gli esodati (e il problema , terribile per chi vi è coinvolto , è ben lungi dall’essere risolto) , ci sono le migliaia di persone a cui è stata differita la data di pensionamento di 4/5/6/7 anni , c’è ancora il Ponte di Messina , i cacciabombardieri F 35 , le pensioni d’oro ; una grande fetta della popolazione si ritrova sotto i livelli minimi di una sopravivenza dignitosa .
    E allora ? Non lasciamoci incantare , non diamo il nostro voto a chiunque sia responsabile di questo stato di cose (PDL , UDC , PD !!!)
    e a chiunque intenda prorogarne e peggiorarne gli effetti !!!

  13. Ecco cosa ci aspetta con Bersani e Vincenzo VisKo al governo:

    “il disavanzo eccessivo dell’italia renderebbe obbligatoria una manovra immediata”.

    Lo relaziona il NENS “Nuova Economia Nuova Società” associazione fondata da Pier Luigi Bersani e Vincenzo VisKo nel 2001, in un suo rapporto.

    Il peggioramento del quadro maturato negli ultimi 4 mesi è piuttosto netto. Pesa il negativo andamento delle entrate e il peggioramento del Pil, per cui, il prossimo governo si vedrà costretto a varare una nuova manovra economica: prendere altri soldi dalle saccocce degli italiani!

    In pratica, cosa è successo?
    È successo che quel coglionazzo di Monti, insieme a quella sciapita della Fornero, con il beneplacito di Bersani, dagli e dagli han finito col rompere il giocattolo! Con l’otturare il lavandino!
    A causa delle tasse aumentate scriteriatamente, sono scesi i consumi, ed è aumentata l’evasione, per cui, nelle casse dell’erario, invece che entrare più soldi, ne sono arrivati di meno!

    Occasione unica, per Bersani che, andando al governo, e aumentando la tassazione ancora di più, potrà farci la bella figura di quello addirittura più inflessibile di Monti!

    Leggere per credere:

    http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2012/12/6/RETROSCENA-Forte-cosi-Bersani-usera-Monti-per-aumentare-le-tasse/344575/

  14. Dei leader dei partiti che sono al governo, l’unico che ha detto che vanno cambiate la riforma delle pensioni e la riforma del lavoro è Vendola. Tutti i giornali e le reti televisive, pilotate dai poteri forti, e con l’aiuto della destra Europea fanno passare il partito di Vendola,come il cancro, cioè come il male che impedirà . cercando più equità, il proseguimento delle politiche di Monti e l’alleanza col centro di Pierfuby, come se il contrario fosse il bene. MA CHE VADANO TUTTI A C….E, E A MAGGIOR RAGIONE, PER GIUSTIZIA E PER POTER AVERE PIù POTERE DECISIONALE, CI VUOLE PIù SINISTRA IN MODO DA POTER CAMBIARE LE REGOLE IN CAMPO. QUINDI VOTIAMO TUTTI SEL, E COMINCIAMO A FAR PAGARE CHI ANCORA NON è STATO NEMMENO SFIORATO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  15. Le giravolte di Bersani

    11 dicembre 2012
    Lo sport preferito dal PD… perdere le elezioni!
    di Gianfranco Albè

    Sentendo e leggendo le interviste a Bersani, mi assale lo scoramento più totale.

    Dopo aver vinto le primarie, grazie a Vendola, ed aver ricevuto un messaggio forte e chiaro dagli elettori di sinistra, Bersani si appresta a dimenticarsene ed invece che capitalizzare il risultato si appresta ad attuare la manovra altamente politica che il PD sa meglio fare, e comincia a costruire le giuste condizioni per perdere le “secondarie”.

    Ha cominciato, Bersani, a rinnegare gli accordi con Vendola ed a sputare in faccia a tutta la sinistra con affermazioni a dir poco sconvolgenti, del tipo ” l’ art. 18 non è più in discussione! La riforma delle pensioni non si tocca! L’ agenda Monti non è in discussione! E via di questo passo.
    Contemporaneamente, per non farsi mancare nulla, afferma di voler fare l’ alleanza con Casini, Fini, Rutelli e se c’ entra anche Monti tanto meglio.

    Un vero suicidio politico che allo stato delle cose, sembra improbabile solo perchè le destre sono in un marasma totale, incentivato dalla ri-discesa in campo del Faraone.

    Consiglierei a Bersani di non dare nulla per scontato perchè le sorprese sono dietro l’ angolo e gli elettori, che sono sempre tre passi più avanti dei politici, non hanno più intenzione di farsi prendere per i fondelli.

    http://www.sellombardia.it/milano/magentino/magenta/pagina.asp?id=3636

  16. ………………………”sulle pensioni piove sul bagnato” A rischio le firme sull abrogazione dell articolo 8 e 18 e sulle pensioni. Questo è il commento del segretario di rifondazione comunista ferrero stamattina alle 8 su “uno mattina” condotta da franco di mare. Si perchè le 600 mila raccolte fino ad ora potrebbero essere vanificate se venisse decretata la fine della legislatura come sembra il 21 dicembre 2012. e solo con un intervento lampo del presidente della repubblica di fissare e spostare tale data almeno al 4 gennaio 2013 renderebbero le stesse firme “valide” e il conseguente referendum essre programmato per il 2014. Come si vede piove sul bagnato ammesso che ce ne fosse bisogno, ma solo con un interevento del capo dello stato in estremis renderebbe giustizia e rispetto per quelle persone che come noi quelle firme le abbiamo sottoscritte e volute! Sappiamo che le firme necessarie sono 500 mila e il tempo fino al 31 gennaio ma la fine della legislatura anticipata complica notevolmente lecose…….”il kaimano ” ha colpito ancora si potrebbe dire…ma forse lui di referendum non se ne occupa…e ferrero neanche lo conosce……….un saluto…….claudio

  17. Elson,

    La semi-sinistra vuole solo esserci, non vuole comandare, avrebbe potuto prendere il governo mesi fa ..ma se ne e’ guardata bene.
    Del resto i compromessi peggiori sono una sua specialita’..
    Due settimane fa la semi-sinistra era convinta di stravincere..oggi molto meno e rischia di rimanere nelle retrovie di un governo dove nessuno del popolo interessa che li’ stia….
    Sta peccando di ingenuita’ nei confronti dei poteri forti che se la intascano senza sforzo.
    Sta rinnegando chi gli ha permesso di illuminarsi ,per un un attimo, alle primarie….
    Ha snobbato il fatto che la sua forza (quella vera) l’avrebbero potuta ottenere soltanto dal popolo…ma ha pensato di stare con due piedi in 5 scarpe..
    E rischia di rimanere scalza o indossare sola la destra!..

  18. Credo che oggi come non mai in Italia siamo arrivati ad un punto di svolta…il quaquaraqua di monti sta bleffando nel dire di entrare in politica, perché sa perfettamente che non ha consenso l’unico consenso sono i 3 voti e dico 3 che gli danno quegli altri quaquaraqua di Montezemolo, casini e fini…e sa perfettamente che farebbe una figura di merda con tutto il mondo, perché una cosa e’ quello che dice la stampa venduta che lo esalta a statista, un altra e’ quella che dice la gente incazzata per l imu, le pensioni, il lavoro e che non arrivano a fine mese…pertanto perderebbe… Se poi punta a diventare con la complicità del pd presidente della repubblica non conterebbe un cazzo….tranne che fare e difare le camere…poi sa perfettamente che il fuoco di sbarramento di D’Alema, Alfano maroni e grillo lo metterebbero alle corde in un attimo e allora che fa Con il benepacido dei poteri forti internazionali ? Cerca di destabilizzare l ambiente elettorale italiano in sostanza spera che qualcuno compia una cazzata per farsi rimettere a fare il premier a tavolino dal presidentuccio della repubblica o almeno a creare fino all’ ultimo giorno delle elezioni disoreintamento poltico tra la ex maggioranza parlamentare….tutte mosse dell’ ultima spiaggia… Di disperazione perché sa che lui e tutta la sua combriccola di scellerati di ministri sono fuori da tutti i giochi e non conteranno piu un cazzo che che ne voglia quel falso di Bersani oppure l enigmatico Berlusconi che almeno dalla parte sua a tutta quella parte inquietante siciliana e campana dalla sua parte…lui monti non c’ ha un cazzo di nessuno…Mentre c’ e’ tutto un mondo di piccoli imprenditori con le palle piene pronti ormai ad organizzarsi per fare ciò che la camusso e landini e grillo non hanno fatto… Rivoltare il tavolo !!!!
    Cosa rimane nel 2013 a tutti questi disgraziati e negativi personaggi polittici attuali ? SCHIERARE LA CELERE !!! LA POLIZIA !!! Fino a quando dureranno poi saranno travolti tutti….e tutto e forse ci sarà finalmente la svolta con altri soggetti politici che non potranno inciuciare con la merkel o Obama…

  19. Certo che per prenderci per il culo e trombare sempre solo gli altri hanno sempre una fantasia!!

    Il regalo di Natale del PdL: salvare le pensioni d’oro della Pubblica Amministrazione
    scritto da ilsenatore

    La legislatura è alla fine, manca poco, pochissimo. E quindi è meglio sistemare tutto, prima che sia troppo tardi. Un esempio? Prendete la senatrice del PdL, Cinzia Bonfrisco, e il suo emendamento alla Legge di Stabilità per salvare le pensioni d’oro della Pubblica Amministrazione.

    L’emendamento prevede che “ai fini previdenziali” i paletti fissati dal governo Monti con il dl Salva Italia operino solo con ”riferimento alle anzianita’ contributive maturate” successivamente al provvedimento.

    Nessun voto a chi ha RUBATO le pensioni!!!

    Fan cuore destra centro e finta sinistra!!!!!

  20. Leo56, in lunedì, 17 dicembre 2012 alle 13:21, non sai quanto mi piace il tuo commento! Lo sai da cosa me ne sono, che c’è, tra i partiti, una specie di accordo trasversale? Da certi “atteggiamenti” che hanno, appunto i partiti, le coalizioni, nell’amministrare gli enti come Comune, Provincia e Regione! Ora, qui, non posso dire, ma in maniera sbrigativa, tra di loro, c’è come una specie di patto segreto: lupo non mangia lupo!

    Certo, stare all’opposizione, o semplicemente non stare nella maggioranza, comporterà magari un pochino meno vantaggi, ma anche meno responsabilità dirette, e emolumenti, rimborsi ai partiti, i denari della Legge Mancia, partecipare a nomine di amministratori delegati, consigli di amministrazione, primari, e cose del genere, con annessa sempre la possibilità di foraggiare le proprie consorterie di partito, di sistemare qua e là clientele e parentadi, sono cose che restano comunque!

    C’è stato praticamente 20 anni, Bersani, con Berlusconi che gli mangiava la pappa in testa, e non mi pare di vederlo tanto sciupato!

    Con l’uscita di Berlusconi su Canale 5, pensa te, qualcuno ha persino ritirato in ballo il conflitto di interessi!

    Me lo aveva detto un mio conoscente, che non abita nella stessa mia città, di aver sentito Bersani dire che la riforma delle pensioni andava senz’altro fatto, e che non si poteva rimettere in discussione: non ci avevo creduto! Non nei termini categorici per come la cosa mi era stata rappresentata, poi, nel dubbio, ho provato a digitare su Google: “Bersani, la riforma delle pensioni non si tocca”, e gira di qua, e gira di là, sono incappato in quell’esauriente commento di uno di SEL!

    Bersani irride alle giravolte di Berlusconi, e qualcuno parla delle sue, di giravolte, che sono mooolto più vergognose! Almeno per me, che da Berluscnoni non mi sono mai aspettato niente.
    Perché Bersani inganna, ma vorrebbe pure passare per santarellino!
    Parla della questione morale, e poi, a mio avviso, fa schifo più di chiunque altro,!

    Lì, a dormire sullo zerbino di Casini, avendo potuto fare la macelleria che ha fatto, avendo avuto il peso che ha potuto vantare in Parlamento, forte del voto che tanti lavoratori, oggi da lui letteralmente fregati, cornuti e mazziati, gli avevano dato, fidandosi, nel 2008! E tra quelli, pure io.

    Non ti dico come stiamo ridotti in casa, scivolando ogni giorno di più verso la miseria: vorrei sapere Bersani, con i suoi emolumenti, e la moglie titolare di una farmacia, a cosa avrebbe rinunciato, come sacrificio, per questo Natale! E lo stesso dicasi per Napolitano, al quale arriveranno altri 8.000 euro di aumento nel 2013!

  21. Niente voto ai traditori del PD!!!

  22. Votare Vendola .votare la sinistra è l’unico modo per provare a far ragionare BERSANI !!!!!!

  23. saraNNO ‘ l’ago di tutto…..pensioni..lavoro ..armamenti inutili..giustizia sociale e penso neanche di fare un grosso sacrificio…di sinistra e’ rimasto Vendola e Ferrero…caro pd ….ti sei perso ormai..nel mondo globalizzato..che vede solo regole e spread..saremo rimasti utopici…ma ancora vivi….ancora per degli ideali veri ..autentici

  24. Finalmente qualcosa di nuovo da questo Governo.

    Un’altra tassa? No un cambio di nome che costa caro a tutti noi.

    TARES = 30-40cent/mq

    Ma solo ad aprile, ma come siamo fortunati!!

    NESSUN VOTO A CHI HA TAGLIATO LE PENSIONI.

  25. NESSUN VOTO A CHI HA TAGLIATO LE PENSIONI

  26. Damiano sei solo un chiaccherone come tutto il tuo partito.
    Ci avete ” RUBATO” la pensione.
    Punto.
    Una volta dicevate,,,, non voglio morire Democristiano….
    Tranquilli… morirete fascisti.

  27. A gennaio in arrivo una nuova tassa!

    Non c’è un attimo di respiro: pagata l’Imu, a breve toccherà rimettere mano al portafogli.

    Dal 1° gennaio sostituirà la Tarsu e la Tia e sarà calcolata in base alla grandezza del proprio immobile. E’ la Tares, la “tariffa comunale sui rifiuti e i servizi”, una nuova imposta da pagare dopo la recente “mazzata” dell’Imu.

    Il 2013 si apre già con un conto da pagare. Un conto salato, visto che l’imposta è stata già divisa in rate: gennaio la prima, poi aprile, luglio e ottobre.

    Istituita con la manovra Monti nel decreto Salva Italia del dicembre 2011, non c’è speranza che venga rinviata, visto che molte norme per applicare la Tares da subito sono state votate nella legge di Stabilità.

    La novità sta proprio nel valore della tassa, necessariamente alta perchè deve finanziare interamente il servizio di igiene ambientale, ma anche di illuminazione pubblica, manutenzione delle strade, verde pubblico e tutti gli altri “servizi indivisibili”.

    http://it.finance.yahoo.com/notizie/tares-nuova-tassa-sui-rifiuti-130026602.html

    E grazie Monti, e grazie Bersa-ani, e grazie pu-re a Napolita-no e grazie pure a te, affiliato Damiano!

  28. Sono d’accordo con Giancarlo e Cesar , votare SEL per dare più forza alla sinistra, in maniera che possa veramente diventare l’ago della bilancia. è vero di sinistra son rimasti, Vendola e Ferrero, ma voto Vendola solo perchè nella situazione attuale è l’unico che può se supportato dai voti degli elettori, pretendere giustizia sociale !!!!!!!!!! SONO D’ACCORDO, VOTIAMO VENDOLA, DIAMO UN VOTO UNIVOCO. ( iL MIO VOTO IL P.D., CON L’APPROVAZIONE DELLA RIFORMA DELLE PENSIONI, COSì ESAGERATA E SENZA GRADULITà, SE LE GIOCATO E NON LO AVRà PIù) !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  29. Mi sono convinto alla tesi di Giancarlo che è l’unica razionale.
    Voterò e farò votare Vendola che è l’unico che può condizionare Bersani.

  30. Sarà perchè sono pugliese, ma è da qualche mese che sto segnalando Vendola come unica speranza per noi fregati dalla “riforma” Fornero.
    Alle primarie dalle mie parti ha vinto lui. Peccato che il momento politico non sia proprio ideale per lui, che si ispira ad Hollande.
    Mi sapete dire perchè Hollande, pur essendo di sinistra, e ne ha fatte di cose di sinistra, non fa paura all’Europa, mentre Vendola fa tanta paura, lui che, ad occhio, appare molto più masueto ed inoffensivo di Hollande?
    Ve lo dico io perchè: perchè l’Italia è un paese di bigotti, di miopi, di retrogradi, di ignoranti, di persone che si credono capitalisti ma hanno solo le pezze al sedere, che hanno bisogno di sentirsi rassicurati da qualcuno che “si prenda cura” di loro, come papà Silvio, che pensa in realtà solo ai …..suoi, ma li difende bene dal “COMUNISMO”.
    E poi, per paura del comunismo si sono fatti dissanguare dal vampiro Monti: così gli sta bene!
    Chissa perchè questa parola fa tanta paura, quando i valori che essa sottende, insieme a quelli del Cristianesimo, sono in realtà alla base della nostra Costituzione, così mirabilmente commentata ieri sera dal genio Benigni.
    Bisogna essere più lungimiranti e osare di più, ma non ne siamo capaci e per questo motivo resteremo per sempre ostaggi di quattro furbastri che si fanno chiamare politici.

  31. Vendola si e’ mosso bene ma deve mediare col PD..
    Bisogna vedere se Bersani vuole riparare gli strappi e danni al sistema sociale fatto dai tecnici ed assecondare Vendola…
    Mi sembra che Bersani pero’ abbia paura di non farcela da solo a reggere la situazione e pertanto vuole aprirsi a larghe intese con chi ha idee nettamente contrarie al programma Vendola..
    E non va niente bene…

  32. 40 anni devono bastare !!!!
    Con i miei soldi sono andati in pensione cani e porci,
    adesso che toccava a me non ci sono più!!

    Nessun voto a chi ha rubato le pensioni!!

  33. Legge di stabilità: spunta emendamento del Pdl per salvare le pensioni d’oro. In cosa consiste? Perchè a fare sacrifici sono solo i cittadini?

    Cinzia Bonfrisco, senatrice del Pdl, ha presentato un emendamento alla legge di stabilità del governo Monti nel quale si chiede di togliere il tetto alle pensioni d’oro. L’emendamento prevede che “ai fini previdenziali” i paletti fissati dal governo Monti con il dl Salva Italia operino solo con “riferimento alle anzianità contributive maturate” successivamente al provvedimento.

    La modifica prevede quindi che “I soggetti interessati siano tutti coloro che hanno maturato i requisiti al 22 dicembre 2011 purché non siano titolari di un’altra pensione e non risultino percettori di un trattamento economico imponibile superiore al limite stabilito dal dl Salva Italia e continuino a svolgere al momento dell’accesso al pensionamento le stesse funzioni che svolgevano alla predetta data”.

    E’ solo l’ultima delle tante mosse a protezione della Casta? E alle pensioni dei cittadini chi ci pensa?

    Nessun voto a chi ha rubato le pensioni!!

  34. x Vecio,
    io ho versato 40 anni di costosissimi contributi, di cui 2,5 volontari, ora i miei soldi li tirano fuori perche’ ci sono e ce ne sono tanti..
    Vedi i 4 miliardi trovati in fretta per MPS che ne aveva buttati 10 poco prima..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...